Bella novità all’Istituto Scolastico Maria Ausiliatrice di Giaveno: da quest’anno il MAG ha la sua piccola orchestra musicale.

Platone affermava che la musica arricchisce l’animo e le attribuiva una funzione educativa.

Con il passare dei secoli la musica ha sempre accompagnato l’uomo, dall’Umanesimo al Rinascimento, fino alla comparsa del jazz, da cui sono nati tantissimi generi musicali come il pop e il rock.

Così a Giaveno è stata decisa questa nuova impronta educativa dedicata a un gruppo di ragazzi che frequentano dalla classe quarta della Scuola Primaria alla classe terza della Scuola Secondaria di Primo Livello.

L’idea è che la musica unisce le persone, dà loro un’identità attraverso un determinato genere musicale. Uno studente, che magari è più timido, può trovare sé stesso e tante altri studenti che condividono la sua passione. C’è chi l’ascolta passivamente e chi invece vive di musica, nella misura in cui non può farne a meno.

I musici si incontrano ogni quindici giorni e sono coordinati dai docenti Sara Rucchione ed Enzo Gangarossa.

L’appuntamento con lo spartito è il martedì dalle 16 alle 17,45. Gli strumenti dell’orchestra MAG sono il flauto dolce, il flauto traverso, il clarinetto, la tastiera, il basso elettrico, la chitarra elettrica e le percussioni.

Gli insegnanti, dopo il lavoro che proseguirà in questi mesi, hanno già previsto di organizzare a Giaveno, nella struttura scolastica, un concerto finale nel mese di maggio.

Come si chiama l’orchestra? Il nome ufficiale del gruppo è ancora da definire. Saranno gli stessi ragazzi a sceglierlo attraverso un sondaggio, in questo modo verrà ufficialmente presentata l’orchestra del MAG.

© Riproduzione riservata