Intorno alle 18,30 di oggi, lunedì 26 ottobre, una manifestazione spontanea di protesta contro il nuovo Dpcm firmato ieri dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha percorso più volte il tratto di strada che separa piazza San Lorenzo da Piazza Papa Giovanni XXIII, sede del Municipio.

Preceduta da un trattore e al grido di “Vogliamo lavorare!“, una settantina (scesa rapidamente a una ventina, per il timore di creare assembramenti) di commercianti ha voluto così attirare l’attenzione sulle nuove chiusure disposte dal Governo per tentare di rallentare la diffusione del nuovo coronavirus.

A protestare non c’erano soltanto baristi e ristoratori, ma anche esercenti non direttamente toccati dalle nuove direttive che sono comunque scesi al fianco dei loro colleghi per solidarietà.

La manifestazione, che non era stata autorizzata, ha voluto fornire un’occasione di pacifica protesta a quanti non vogliono o non possono partecipare a quella prevista più tardi a Torino.

 

 

 

© Riproduzione riservata