Cosa resta, dopo 40 anni dall’assassinio di Aldo Moro? Gli “Anni di piombo” si possono dire superati? E se sì, con quali conseguenze? Su La Valsusa in edicola da oggi, giovedì 3 maggio, abbiamo provato a fare un bilancio su cosa abbiano significato la strage di via Fani del 16 marzo 1978 (in cui morirono i cinque agenti di scorta all’onorevole Moro) e il successivo ritrovamento del corpo dello statista in via Caetani il 9 maggio successivo. Lo abbiamo fatto servendoci del nostro archivio, delle copie uscite in quell’anno, connotato, nel bene e nel male, da eventi straordinari, ma anche e soprattutto cercando di capire qualcosa di più da chi quegli anni li ha vissuti in prima fila.

© Riproduzione riservata