Dolce, salato, vino e birra: c’è tutto per un bouquet di profumi e sapori che diventano un piacere per gli occhi e, soprattutto, per il palato.

I Maestri del Gusto della Valle di Susa sono 14 ai quali se ne uniscono altri due di Giaveno per un percorso ideale tra prelibatezze alla scoperta dell’enogastronomia locale.

I loro nomi sono stati resi noti soltanto pochi giorni fa dalla Camera di Commercio di Torino e parlano di un territorio dove il gusto è di casa, grazie alla voglia di fare bene, con dedizione e professionalità.

Tra i sedici Maestri, alcuni dei quali “Maestri da sempre”, ci sono cinque new entry: Silvio Montesini di Bussoleno, Katya Cortese che dal 1999 sforna dal suo laboratorio di Condove canestrelli e paste di meliga ma anche frollini alla lavanda e il tortino della mamma. Un nuovo Maestro è la Distilleria Alpina di Susa che a Traduerivi produce liquori con erbe locali.

La Cascina Ranverso di Buttigliera Alta ha al suo interno un piccolo caseificio nel quale la giovane casara Fiorella Mondino trasforma il latte biologico prodotto dai 25 bovini allevati in azienda in caciottine, toma e paglierine.

Tra i nuovi Maestri c’è anche Simone Vercellina di Villar Dora: per lui bignè, torte e dolcetti non hanno segreti.

Ampio servizio su La Valsusa del 26 novembre.

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata