“Per la dedizione e la tenacia dedicata allo sport, come mezzo capace di superare le barriere”.

Con questa motivazione Torino Incontra (Centro Congressi della Camera di commercio di Torino) ha assegnato a Elisabetta Mijno il Premio Bogianen, annuale riconoscimento che premia i piemontesi, di nascita o di adozione, che si sono distinti nel corso della propria vita o della propria carriera.

Sei i premiati in questa ventiduesima edizione, che hanno ricevuto il premio dalle mani del presidente di Torino Incontra, Bruno Graglia. Tra loro, appunto, la campionessa olimpica di tiro con l’arco tranese, nota per gli eccellenti risultati che l’hanno proiettata ai vertici mondiali di questo sport.

Non solo, Elisabetta riesce a conciliare l’attività agonistica con il suo lavoro all’ospedale Cto di Torino, dove sta perseguendo la specializzazione in chirurgia della mano.

© Riproduzione riservata