Nello scorso numero de La Valsusa, la foto in prima pagina raccontava un abbraccio negato in questi mesi ma che è ora finalmente possibile.

Stiamo parlando della “stanza degli abbracci” una innovativa struttura gonfiabile pensata e progettata dalla Sport Promotion di Reano che ha convertito il proprio core business ideando una capsula concepita soprattutto per coloro che in questo periodo di pandemia hanno potuto avere solo relazioni a distanza.

Sappiamo bene che a pagarne le conseguenze sono stati prima di tutto gli anziani delle Rsa, tra i soggetti più fragili e dunque tenuti lontano da possibili attacchi del virus Covid-19.

Sono molte le case di riposo ma anche gli ospedali -come, per esempio, il Regina Margherita col suo reparto di pazienti immunodepressi- ad averne fatto richiesta.

Anche la Casa di Riposo Santa Maria al Getzemani di Almese ha aderito all’iniziativa.

Servizio su La Valsusa del 10 dicembre.

Anna Olivero

© Riproduzione riservata