Il Ricetto per l’Arte – Agorà della Val Susa e il Comune di Almese esporranno l’una dalla torre medievale alta 26 metri, l’altro dal balcone del palazzo municipale le “lenzuola bianche” simbolo di una iniziativa partita tanti anni fa dall’Associazione Libera del gruppo Abele di Don Luigi Ciotti.

Dal 2013 l’idea è stata riproposta dall’Associazione “100×100 in movimento” di Piacenza e quest’anno aderirà anche Almese.

Con l’occasione, il Ricetto per l’Arte -Agorà della Val Susa che ospita nelle sue sale alcune opere di Antonio Carena, vuole rendere omaggio all’artista rivolese che nel 1971 da visionario quale era, anticipando la tematica e i tempi, realizzò un happening per le strade di Torino dove manifestò con cartelli bianchi.

L’obiettivo dell’artista era quello di azzerare tutti i contenuti del linguaggio figurativo tradizionale e quello di protesta, aprendo la via di ricerca verso un nuovo linguaggio visivo, provocatorio e trasgressivo.

Dal 23 Maggio 2020 giornata in cui ricorre l’anniversario della strage di Capaci, al 19 luglio data dell’attentato di Via D’Amelio, il Ricetto per l’Arte e Comune di Almese esporranno le loro lenzuola bianche e invitano tutti i cittadini di Almese e non solo a partecipare appendendo un lenzuolo bianco alla finestra o al balcone della propria casa.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’ Associazione Culturale Cumalè – cumale.ass@gmail.com,  328 9161 589.

© Riproduzione riservata