Ad ALMESE, Per la 3° estemporanea di pittura “L’arte di (r)esistere”, la Sabionera a Malatrait e il Ricetto di Rivera sono diventate un unico studio artistico a cielo aperto per i pittori che hanno deciso di prendere parte a questa forma di improvvisazione su tela.

Sabato 4 luglio a i consiglieri Matilde Bove e Diego Bunino insieme al gruppo ANPI Bassa Valsusa e una delegazione del Comitato Colle del Lys hanno ricordato il partigiano Sergio Soffietti con la lettura di una lettera di Mattia, avo di Sergio. Qui erano presenti anche gli artisti per le timbrature delle tele; poi ognuno ha scelto il proprio luogo per dipingere, chi nei pressi della lapide, chi in piazza ad Almese, chi nel borgo del Ricetto.

Nel tardo pomeriggio, grazie alla collaborazione dei commercianti del Comune di Almese sono stati assegnati i premi: prima classificata Michela Fischetti, secondo Giuliano Arras, terzo Claudio Cullino. “Ognuna di queste opere ha trasmesso alla giuria forti emozioni e contenuti, rafforzando la testimonianza della memoria”, ha detto Matilde Bove.

Cristina Buggia, assessore all’istruzione del Comune di Almese, è stata entusiasta nel vedere il borgo animato dagli artisti: “Dopo il periodo del lockdown è davvero bello potersi riavvicinare alle attività culturali e immaginare nuovi progetti futuri”.

“Con l’estemporanea di oggi abbiamo voluto iniziare un nuovo percorso artistico culturale che coinvolgerà presto giovani e anziani in un progetto che trasformerà le borgate in una nuova forma di memoria. Oggi il paesaggio brilla di una nuova luce, grazie alla collaborazione di tutti, soprattutto degli artisti, che hanno fatto diventare il Ricetto un angolo di Montmartre, e hanno reso il paesaggio, con le loro opere, testimone attivo di memoria”, questo infine il commento corale della presidente di Cumalè Virna Suppo e del direttore artistico Giuseppe Misuraca.

A partire dal 18 luglio, ogni sabato pomeriggio, tutti gli artisti che vorranno dipingere o disegnare “En plain air” saranno accolti nel borgo e potranno usufruire del Ricetto.

A.OLI.

© Riproduzione riservata