Un’ordinanza emessa nel pomeriggio di martedì 5 maggio dal commissario straordinario permette la riapertura del cimitero ma con alcune indicazioni:

– è vietata ogni forma di assembramento tra persone;
– è obbligatorio indossare la mascherina protettiva e utilizzare guanti per le operazioni di pulizia e riordino delle tombe dei propri congiunti;
– rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
– in caso di funerali, potrà essere richiesto l’allontanamento di eventuali visitatori, per garantire ai congiunti del defunto di presenziare alla cerimonia;
– gli ingressi saranno contingentati a non più di 30 persone.

Alle cerimonie funebri è ammessa l’esclusiva partecipazione di congiunti fino a un massimo di 15 persone, indossando mascherine protettive e rispettando la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Vietati cortei di accompagnamento del feretro.

I partecipanti non potranno trattenersi nel cimitero oltre il tempo necessario alla tumulazione o al seppellimento, evitando assembramenti.

© Riproduzione riservata