Alpignano – L’associazione Judo Alpignano del maestro Enrico D’Abbene festeggia i suoi primi quarant’anni.

Dal 1979 ad oggi sono più di 1.500 le persone che si sono allenate sui tatami nella palestra di via Rossini.

Un’avventura, quella del Judo Alpignano, lunga quattro decenni e che continua senza sentire il peso degli anni.

D’Abbene è arrivato ad Alpignano dalla Puglia nel 1968: qualche tempo dopo, con alcuni amici, inizia a frequentare un corso di judo a Pianezza: “Era semplicemente un modo per fare un po’ di sport”.

Quella è stata la scintilla. Così, per caso.

“Ho incontrato buoni insegnanti che mi hanno trasmesso l’amore per il judo. E ho voluto portare questo sport anche nella città in cui vivevo e vivo”, afferma D’Abbene.

Nel 1983 ha iniziato a lavorare anche con i diversamente abili: un’esperienza che ha portato e porta in giro per l’Italia abbattendo i muri delle differenze.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 28 novembre

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata