Alpignano – Natalina e la sua famiglia hanno già regalato più di 900 mascherine.

Quando necessità e passione si uniscono possono nascere meraviglie. Se poi si aggiunge anche la solidarietà, il risultato diventa un dono.

La necessità di proteggersi e la passione per il cucito fanno nascere mascherine artigianali dalle mani di Natalina Franza: “È nato tutto quasi per gioco”.

Con Natalina sono all’opera, tutte le mattine, i suoi tre figli – Pasquale, Michela e Alessio – e il marito Silvio Carbone che alterna il lavoro nella pizzeria d’asporto Napoli di Alpignano con l’aiuto al resto della famiglia.

La famiglia Carbone lancia un appello: chi ha stoffa in cotone ed elastico da donare?

Carmen Taglietto

Articolo su La Valsusa di giovedì 2 aprile

© Riproduzione riservata