Per l’anno scolastico 2019-2020 la scuola Gramsci tornerà ad accogliere alunni e insegnanti.

Lo scorso 24 settembre sono partiti i lavori di gestione dei materiali contenenti amianto e di rinforzo sismico del plesso di via Cavour: “Si tratta di un primo intervento che è stato affidato con la procedura di ‘somma urgenza’ e che costerà poco più di 500mila euro” ha comunicato l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Morra di Cella al consiglio comunale che si è riunito martedì 2 ottobre.

Articolo completo su La Valsusa del 4 ottobre.

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata