Alpignano – Si incatena sul ponte nuovo per protesta: “Sono senza lavoro, ho solo il reddito di cittadinanza. Ho diritto ad avere una casa popolare”.

Salvatrice De Carlo, 51 anni, stamattina – mercoledì 17 giugno – alle 10 ha preso catene e lucchetti e si è legata alla ringhiera del ponte nuovo.

Dall’inizio di gennaio la donna, con i suoi due figli entrambi maggiorenni, vive in una camera messa a disposizione dal comune nel bed and breakfast di Cascina Govean.

Il 30 giugno dovrà lasciare la camera perchè sono scaduti i termini: l’ospitalità era prevista per 90 giorni, fino a inizio aprile. In pieno lockdown, l’amministrazione comunale ha prolungato l’ospitalità per altri 60 giorni e poi una proroga ancora fino al 30 giugno.

“Non me ne vado, ho diritto ad avere una casa popolare. Se non vengono qui – dice la donna incatenata – continuerò la mia protesta. E comunque il 30 giugno non lascerò la camera”.

Articolo su La Valsusa di giovedì 18 giugno

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata