ALPIGNANO  – In funzione da lunedì, il nuovo sottopasso del Movicentro è dotato di tecnologiche innovative.

L’impianto di illuminazione è a led, con interruttori crepuscolari e sensori di movimento che fanno accendere in modo “totale” le luci del tunnel solo in caso di scarsa luminosità e in presenza di persone.

L’impianto elettrico è alimentato dagli accumulatori ed inverter.

L’energia è prodotta dall’impianto fotovoltaico, installato sulla copertura della struttura, che può produrre energia fino a 6 kw ed è monitorabile anche da remoto.

Nel sottopasso c’è un impianto di video sorveglianza composto da 15 telecamere con cupola antivandalo.

L’impianto di sicurezza è composto da una serie di pulsanti dislocati lungo il percorso e inquadrati dalle telecamere per poter individuare immediatamente il punto esatto di richiesta di soccorso.

La segnalazione è data da un segnale ottico acustico locale e da un allarme inviato alle forze dell’ordine.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 3 settembre.

Carmen Taglietto

 

© Riproduzione riservata