Da piazza I Maggio a piazza Caduti per ricordare i dieci martiri del Maiolo: dieci mattonelle, realizzate dall’artista Luciana Turello, con i volti dei giovani fucilati dai tedeschi il 22 marzo 1945.

Il Percorso della Memoria inizia da dove c’era l’albergo dell’Albero Fiorito, attraversa il Ponte Vecchio, risale lungo via Matteotti e viale Vittoria per concludersi in piazza Caduti.

Dieci formelle, una per ogni martire, posizionate sui muri degli edifici e due tavole nelle piazze I Maggio e Caduti che racchiudono nomi e immagini di questo tragico episodio che ha scosso la vita di Alpignano nella primavera del 1945.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 18 marzo

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata