Un fine settimana dedicato agli Alpini, così come vuole la tradizione, è iniziato sabato 25 agosto, con la fanfara della sezione Ana Val Susa a guidare il corteo per le vie di Cesana fino in piazza Vittorio Amedeo dove si è tenuto il concerto della fanfara stessa. La manifestazione è proseguita la domenica, nuovamente con la sfilata che ha portato il corteo al Cimitero Militare e al monumento all’Artiglieria per gli onori ai caduti e la deposizione della corona in ricordo.

Poi come sempre tutti al Massarello per i saluti e la ss messa alla Cappella “Madonna delle Nevi”. Tra i presenti, il Presidente della Sezione Ana Val Susa, Paolo Parisio, insieme al capogruppo di Cesana, Ruggero Tisserand, con tanti Alpini valsusini, il sindaco di Cesana Lorenzo Colomb, insieme ai colleghi di Claviere, Franco Capra, di Salbertrand, Riccardo Joannas e di Sauze di Cesana, Maurizio Beria. In rappresentanza degli alpini in armi, i ten. col. Cangemi e Lombardozzi del Comando Taurinense, il mar. Popolizio della Base di Bousson e il mar. Cacciatore dei Carabinieri.

Nell’occasione sono stati ricordati gli alpini “andati avanti”, Giuseppe Ferraris, Matteo Caiano e l’aiutante Carla Scorza.

Infine è stato benedetto il nuovo gagliardetto del gruppo di Cesana, con madrina la figlia di Ferraris.

Vito Aloisio

 

 

© Riproduzione riservata