Si può ballare senza vedere? Certo che sì e lo dimostrano gli allievi ciechi e ipovedenti di Ruggero Gallo e Tanja Gallino, insegnanti rispettivamente di Tango e Danza del ventre. La storia dell’iniziativa nata da una tesi di laurea a La Fabrica di Avigliana qualche anno fa e poi “migrata” a Torino è su La Valsusa del 25 gennaio.

© Riproduzione riservata