Il protagonista della due giorni di sabato 11 e domenica 12 gennaio, all’interno del Parco Culturale Le Serre di Grugliasco, è stato il mattoncino Lego.

Con migliaia e migliaia di visitatori, la sesta edizione del GrugliascoFest “Mattoncini in festa” è stata un successo, organizzata ancora una volta dall’associazione Amici del Modellismo.

Tra gli 85 espositori non è mancata la Val di Susa: infatti sono stati presenti in fiera Emiliano Crestani insieme alla madre Paola Zagaria, di San Giorio. Emiliano ha esposto un castello medievale, con la particolarità di avere un Qr code, un codice a barre bidimensionale. Una volta inquadrato dalla fotocamera di uno smartphone, sullo schermo si possono vedere delle minifigure Lego che prendono vita direttamente sul castello. In mezzo alle decine di espositori è stato presente anche Fabio Falco, tra gli organizzatori dell’esposizione, insieme ai figli Samuele e Vania, residenti a Ferriera (frazione di Buttigliera Alta).

Difficile racchiudere in poche righe la ricchezza delle opere e costruzioni presenti. Di impatto sono state le opere dei fratelli Luca e Marco Giannitti, costruite per omaggiare il capoluogo piemontese, come la Mole Antonelliana e la Basilica di Superga.

Al piano superiore, invece, si sono potuti ammirare alcuni dipinti di artisti ispirati e basati sui mattoncini, come anche le originali fotografie del gruppo “Fotografia Costruttiva”. Nella due giorni, da menzionare come ospite speciale, anche Samuele Rovituso, torinese, uno dei membri fondatori della popolarissima pagina social umoristica “Legolize”.

Andrea Diatribe

Grugliasco - Sesta edizione di Mattoncini in festa. Il castello medievale di Emiliano Crestani di San Giorio

Il castello medievale in mattoncini di Emiliano Crestani di San Giorio

© Riproduzione riservata