Bassa Valle

Ancora un incidente mortale a San Giorio

Un tragico incidente nella mattina di lunedì 16 gennaio è costato la vita a un autista torinese di camion frigo.

Le conseguenze avrebbero potuto essere ancor più devastanti, vista la dinamica dei fatti ricostruiti secondo la testimonianza dell’automobilista che seguiva il camion. Erano da poco passate le le 9 quando il mezzo, condotto da Claudio Cassinelli, torinese di 58 anni, che procedeva lungo la ex statale 24 in direzione Torino, dopo aver superato le curve della ex cava Versino imboccava il rettilineo del Malpasso e, forse a causa di un malore del conducente, iniziava a sbandare e, in prossimità dell’incrocio dell’ex fonderia Roz, invadeva la corsia opposta, usciva di strada, abbatteva il segnale di stop dell’incrocio e, sbalzato in alto, piombava sulla recinzione dell’azienda agricola Rama sfondandola; infine urtava un’auto parcheggiata nel cortile e terminava la sua corsa incontrollata contro il pollaio in legno dell’azienda.
Lo schianto fragoroso richiamava i residenti nella zona che subito allertavano i soccorsi.

Servizio su La Valsusa del 19 gennaio.

Luca Giai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.