Il dottor Michele Grio è stato nominato direttore della Struttura complessa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Rivoli.

L’incarico diventerà effettivo dal 1° febbraio e avrà una durata di cinque anni.

Romano ma ormai rivolese di adozione, 42 anni, Grio diventa così il più giovane direttore di una struttura complessa di Anestesia e Rianimazione in Piemonte nonché uno dei primari più giovani in assoluto di tutta la regione.

Si è laureato all’Università La Sapienza di Roma, dove ha conseguito la specializzazione in Anestesia e Rianimazione.

Nella città capitolina ha lavorato in ospedali pubblici (al Policlinico Umberto I in qualità di specializzando e al Santo Spirito in Rianimazione) e in alcune cliniche private.

Da maggio 2010 è a Rivoli, dove lavora presso la struttura di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale e dove vive con la moglie e con i tre figli.

In questi anni si è occupato dello sviluppo di importanti progetti per l’Asl To3: è coordinatore di Èvviva, l’iniziativa di sensibilizzazione alla salute, al primo soccorso e ai corretti stili di vita che fino ad oggi ha coinvolto oltre 50mila ragazzi con le loro famiglie e gli insegnanti ed è coordinatore dello staff sanitario che supporta il soccorso piste nel comprensorio della Vialattea, nelle montagne di competenza territoriale.

Da maggio 2018 dirigeva già, come facente funzione, la struttura di Anestesia e Rianimazione di Rivoli, dopo essere subentrato al dottor Alfio Canta, andato contestualmente in pensione.

Nel 2017 ha conseguito un master universitario di II livello in Direzione e Management delle Aziende Sanitarie presso l’Università Lum-Jean Monnet.

È componente della Commissione “Organizzazione sanitaria, Accreditamento istituzionale e Programmazione professionale” dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Torino per il triennio 2018-2020. 

© Riproduzione riservata