Continuano le segnalazioni riguardanti tentativi di truffe che giungono via sms.

Sono infatti due gli episodi che abbiamo potuto accertare nell’ultima settimana e soltanto a Giaveno.

Il primo, poco accurato, riguarda il presunto invio di un pacco a una certa signora Marisa, un nome che non dice nulla al nostro lettore, in quanto non fa in alcun modo parte della sua cerchia di parenti né di conoscenti.

Nel messaggio, inoltrato da un misterioso mittente che si fa chiamare “Pacco”, s’invita il destinatario a collegarsi a un sito internet per reinserire le proprie credenziali improvvisamente perdute, pena la perdita del prezioso collo in arrivo.

Chi ci ha segnalato l’sms, non conoscendo nessuna Marisa e non aspettando nessun pacco, non si è collegato al sito consigliato, ma è facile pensare che i delinquenti che hanno progettato tale truffa volessero arrivare a ottenere dati sensibili, quali il numero di carta di credito.

Servizio su La Valsusa del 15 ottobre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata