Con il taglio del nastro all’ingresso della nuova centrale di potabilizzazione dell’acqua, avvenuto sabato 29 giugno, è stato ufficialmente inaugurato il nuovo acquedotto di valle.

Recuperando l’acqua che arriva dai 1992 metri di quota del lago artificiale di Rochemolles, dopo il passaggio nella recente centrale Enel Green Power di Bardonecchia, l’impianto situato nella ex-centrale idroelettrica, lo storico edificio realizzato ancora dalle ferrovie dello Stato nel 1921, completamente ristrutturato e dotato di attrezzature moderne, permette il trattamento dell’acqua, così da abbattere la presenza di impurità eventualmente presenti, che siano metalli o batteri, al fine di renderla pulita e disinfettata.

Il processo, in sintesi, avviene attraverso strutture che provvedono alla ultrafiltrazione, ozonizzazione e ulteriore filtrazione e trattamento di disinfezione UV.

L’impianto ha una portata in uscita di oltre 500 litri d’acqua al secondo.

Ampio servizio su La Valsusa del 4 luglio.

Vito Aloisio

© Riproduzione riservata