Nella notte di sabato 1° maggio i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese sono intervenuti nel comune di Bardonecchia per soccorrere un migrante infortunato.

La chiamata di allarme è stata inoltrata intorno all’1.30 dall’uomo che non era in grado di fornire indicazioni precise sulla sua localizzazione.

In seguito, parlando al telefono con i tecnici della Stazione locale di soccorso alpino, è stato possibile individuare la zona di massima in cui si trovava e poi guidare i soccorritori nel punto dell’incidente.

L’uomo si trovava al fondo di un nevaio a monte dell’abitato di Grange della Rho, dove era ruzzolato in una valletta remota.

I tecnici si sono calati con le corde per raggiungere il paziente e lo hanno trovato con un trauma a un arto inferiore e all’addome.

In seguito hanno dovuto issarlo sul sentiero con tecniche alpinistiche e poi trasportarlo in barella a valle dove è stato consegnato all’autoambulanza intorno alle 4 della mattina.

L’intervento è stato risolto con la collaborazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

© Riproduzione riservata