Serata davvero magica, venerdì 24 in piazza Cavour, dove il festival “Borgate dal Vivo”, alle 21, ha ospitato il cantautore romano Niccolò Fabi per un dialogo sui diritti umani con il giornalista e videoreporter di Fanpage Saverio Tommasi.

La serata è stata introdotta dal direttore artistico di “Borgate”, Alberto Milesi, insieme alla sindaca Bruna Consolini e ad un operatore sanitario dell’organizzazione Medici con l’Africa Cuamm, con cui Fabi collabora da alcuni anni.

Poi, di fronte ad un pubblico di circa duecento persone, tutte opportunamente distanziate, l’artista ed il cronista hanno dato vita a più di tre quarti d’ora di chiacchierata mai banale, che ha avvinto la platea grazie alla profondità degli argomenti trattati.

Va detto che Fabi s’è aggiudicato il premio Amnesty International Italia di quest’anno, con la canzone “Io sono l’altro”, contenuto nel suo ultimo lavoro, un album intitolato “Tradizione e tradimento”.

Servizio su La Valsusa del 30 luglio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata