Venerdì 22 marzo alle 18.30 i ragazzi nati nel 2001 e residenti a Borgone sono stati invitati dal sindaco Paolo Alpe e dalla giunta comunale all’incontro ufficiale per celebrare un evento molto importante:  la raggiunta maturità civica.

Erano presenti i rappresentanti delle associazioni borgonesi (Vigili del Fuoco, Avis, Protezione Civile, Servizio bibliotecario) che hanno spiegato ai ragazzi l’importanza di svolgere un ruolo attivo nella propria comunità.

Per l’amministrazione comunale è intervenuta Carla Guidarini che, attraverso una storia esemplare, ha fatto capire ai ragazzi quanto l’astuzia, l’intelligenza e il buon cuore siano caratteristiche in grado di aiutarci nei momenti difficili.

Anche il Consiglio di Biblioteca ha voluto lasciare ai ragazzi un ricordo, regalando una poesia scritta da volontaria.

Il sindaco Paolo Alpe ha consegnato a ciascun coscritto del 2001 una copia della Costituzione italiana e una pergamena ricordo per poi invitare i ragazzi a riflettere sul valore e sull’attualità della Costituzione: “Queste pagine sono state scritte grazie al sacrificio di molte persone che, 73 anni fa, hanno dato la vita per permettere a noi di vivere in nome di valori quali la libertà e l’uguaglianza. Quando la Costituzione italiana è stata scritta, le forze politiche hanno dato esempio di grande collaborazione lavorando assieme a questo grande progetto. Purtroppo alcuni di quei principi  non sono sempre attuati. Come, ad esempio, quelli dell’articolo 3: tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge e hanno pari dignità  sociale senza distinzione di sesso, etnia, lingua, religione, opinioni politiche e condizioni personali e sociali”.

BENEDETTA GINI

© Riproduzione riservata