Domenica 7 aprile, in occasione dell’edizione primaverile degli eventi organizzati dall’associazione “Al’è Mey”,

sorta per rinnovare sempre la memoria di Alessio Meyer,

il giovane ricercatore universitario, capo scout e militante No Tav scomparso prematuramente nel dicembre del 2009,

si è svolta la sesta edizione della corsa podistica “Tutta storta”, che ha riscosso un confortante  successo malgrado il tempo inclemente.

Circa duecento concorrenti si sono infatti iscritti a questa gara che rappresenta una vera festa all’insegna dell’amicizia, della solidarietà e del ricordo.

La gara da 5 km. è stata vinta da Yunes Bourouk in 18’20”, secondo Aldo Allamano e terzo Marco Francesci.

In campo femminile, la vittoria è andata a Camilla Pereno, forte atleta altovalsusina,

seguita da Margherita Vizzini e da Margherita Olivero Pistoletto.

Il percorso lungo, di 12 km., è stato dominato Samuele Pognant Gros, del Valsusa Running Team, in 48’12”,

seguito da Absulaye Traorè e Walter Dafrè della Podistica Bussoleno.

La prima donna del lungo è stata Stella Riva, portacolori del Valsusa Running Team, che ha chiuso in 51’40”,

seconda Serena Pollazzon, in forza all’Atletica Susa “Adriano Aschieris” e terza Noemi Orioli.

Tutte le classifiche sono pubblicate sul sito della Podistica Bussoleno.

Gli organizzatori di “Al’è Mey”, che poi sono i familiari e gli amici di Alessio,

ringraziano con il cuore gli Alpini di Bussoleno, la squadra Aib e le amministrazioni comunali di Bussoleno e Chianocco, il gruppo Click Club Chianocco e Claudio Tomassetto per il supporto fotografico, il Gam di Foresto, l’Atletica Susa Adriano Aschieris, la T18 per il rinfresco, il gruppo Unitre di Bussoleno e tutti gli amici e volontari che hanno dato una mano.

Sul prossimo numero de La Valsusa, in edicola giovedì 18 aprile, un bilancio delle iniziative primaverili di “Al’è Mey”.

© Riproduzione riservata