Torna a Bussoleno sabato 10 marzo la Giornata di Prevenzione dell’Ictus Cerebrale. Un’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, organizzata dall’ASL TO3 in collaborazione con la Fondazione Mario e Anna Magnetto e con i Comuni di Bussoleno, Bruzolo, Chianocco e San Giorio, che rientra nell’ambito di un progetto di promozione della salute e della prevenzione delle patologie cardiovascolari. L’appuntamento è dalle ore 8,30 presso il salone polivalente Palaconti di via Walter Fontan a Bussoleno. Novità di quest’anno è la fascia di età compresa nello screening: infatti destinatari del progetto sono tutti coloro in età compresa tra i 50 ed i 70 anni. Per gli esami tutti dovranno presentarsi a digiuno da almeno 2 ore e portare con sé l’eventuale documentazione clinica recente in possesso, vale a dire esami del sangue ed elettrocardiogrammi recenti. Ma cosa avviene durante la Giornata di Prevenzione dell’Ictus? Il progetto prevede una serie di controlli clinici gratuiti e colloqui individuali: verranno misurati i valori  della pressione arteriosa, della glicemia  e del colesterolo che costituiscono i tre fattori di rischio più importanti per l’Ictus. Al termine è previsto  un consulto medico e di counseling infermieristico. Per i soggetti ritenuti a rischio i dati rilevati saranno, successivamente, comunicati ai medici di medicina generale, che provvederanno al trattamento degli eventuali fattori di rischio riscontrati. L’appuntamento con la lotta all’ictus è quindi per sabato 10 marzo a Bussoleno

Luca Giai

© Riproduzione riservata