La Digos di Torino sta procedendo in questi istanti al prelievo di Emilio Scalzo, per la sua estradizione in Francia.

Chiusi dai reparti di Polizia tutti i punti di accesso alla sua abitazione, compresa la statale di Bussoleno, per impedire l’avvicinamento di alcuni militanti No Tav accorsi non appena appresa la notizia.

Questa sera, alle 18, il Movimento No Tav convocherà un presidio di solidarietà sotto casa di Emilio per denunciare a vergognosa operazione e per stare a fianco a lui e alla sua famiglia“, fanno sapere gli attivisti.

© Riproduzione riservata