La minoranza consiliare, che come noto è formata da due gruppi, “Obiettivo Bussoleno”, guidato da Antonella Zoggia, e “Insieme In Comune”, che schiera come capogruppo Caterina Agus, vive un periodo di grande fermento.

Infatti, dopo la proposta, espressa in consiglio a dicembre, di esporre lo striscione recante la richiesta di verità sul caso di Giulio Regeni e di liberazione per lo studente Patrick Zaki, poi accolta dalla maggioranza e messa in atto domenica 24 gennaio, adesso le consigliere tornano alla carica in vista della Giornata del Ricordo del 10 febbraio.

Ogni anno, – scrivono Zoggia e Agus- a partire dal 2004, per decisione del Parlamento, l’Italia celebra, il 10 febbraio, il Giorno del Ricordo, dedicato alla commemorazione di migliaia di vittime che tra il ‘43 e il ‘47 vennero catturate, uccise e gettate nelle cavità carsiche dell’Istria e della Dalmazia, le cosiddette foibe, dai partigiani jugoslavi di Tito”.

Una storia estremamente tragica e dolorosa, che ha coinvolto anche tanti italiani.

Servizio su La Valsusa del 4 febbraio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata