Tanta tristezza, ma soprattutto rabbia. In piazzetta della Pace, nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 novembre, lo spazio dedicato a Samuele Naitza, il giovane tragicamente scomparso in un incidente stradale lo scorso giugno, è stato vandalizzato da ignoti che hanno distrutto i vasi di fiori posti attorno al murale dedicato al ragazzo.

Questa oasi di ricordo, era stata voluta fortemente dalla famiglia che, di concerto con l’amministrazione, si era attivata per realizzarla in memoria di Samuele, con il decisivo apporto degli allievi della scuola di pittura Arte e Arti che avevano dipinto il murale dedicato al giovane.

Articolo completo su La Valsusa del 25 novembre.

© Riproduzione riservata