L’“Esercitazione Albareta 2019” si è ufficialmente conclusa domenica 19 maggio con la consegna degli attestati di partecipazione al Campo Scuola di Protezione Civile.

Un Campo Scuola che si è svolto a Villar Focchiardo dal 15 al 19 maggio con il meteo non certo clemente, ma che ha visto ugualmente la presenza di centinaia di volontari e decine di mezzi.

A questa undicesima edizione del Campo Scuola hanno partecipato le associazioni aderenti alla  Centro Servizi Vol.To insieme a quelle del territorio e alle istituzioni.

Tutti impegnati a condividere momenti di approfondimento teorico e esercitazioni pratiche sull’operatività in emergenza.

Il commento finale lo lasciamo a Silvio Magliano del Centro Servizi Vol.To:

Sono tre le parole che mi vengono in mente pensando al Campo Scuola e alla commissione di Protezione Civile guidata da Stefano Lergo. La prima è “gratitudine” nei confronti dei Volontari per questa opera di educazione permanente sui rischi del territorio. La seconda ”grandezza” per il fatto che, sottraendo tempo ed energie alle famiglie e alle persone care, i Volontari fanno qualcosa di gratuito: una vera rarità nella società di oggi. E infine “orgoglio” per quello che in undici anni di Campo Scuola, partendo da zero, siamo riusciti a costruire. Una cosa grande patrimonio di tutti noi, dei cittadini, delle istituzioni e delle forze dello Stato che ogni anni prendono parte a questa esercitazione”.

Silvio Magliano torna anche su uno dei momenti più attesi e amati dai Volontari: l’incontro con oltre 200 ragazzi delle scuole del territorio che si è tenuto venerdì 17 maggio:

“Ho detto ai ragazzi: oggi voi incontrate dei supereroi, degli Avengers in carne, ossa e uniforme che hanno scelto nella loro vita, oltre al lavoro e alla famiglia, di dedicare del tempo alla sicurezza delle persone e del territorio. Non sono solo donne e uomini da conoscere e da ringraziare, ma soprattutto sono esempi da seguire. Spero che questo incontro con persone speciali sia per voi un incoraggiamento a seguire il loro esempio e a mettervi, un giorno, a disposizione per tutelare gli altri e difendere e preservare il territorio”.

A questo incontro con le scuole hanno partecipato anche istituzioni e corpi dello Stato con la presenza di Angelo Martini della Prefettura di Torino, di Felice Favero della Città Metropolitana di Torino e di Emilio Chiaberto sindaco dì Villar Focchiardo, mentre sabato 18 maggio alla presenza del dottor Massimo La Pietra, dirigente dell’ufficio Volontariato del Dipartimento della Protezione civile Nazionale, della dottoressa Sandra Beltramo, dirigente del Settore Protezione Civile e Sistema AIB della Regione Piemonte e del dottor Franco De Giglio, del medesimo ufficio, sono stati affrontati vari argomenti specifici per l’impiego del volontariato nelle manifestazioni pubbliche, alla luce delle direttive nazionali e regionali degli ultimi 18 mesi.

Negli altri giorni esercitazioni di vario tipo e tanti momenti di condivisione, ovvero il collante di un campo scuola che fa veramente scuola.

Luca Giai

© Riproduzione riservata