Venerdì 19 ottobre, al salone Magnetto, su richiesta dell’amministrazione comunale, la nuova proprietà del castello Cays ha presentato ai cittadini il progetto ad esso relativo.

È stato proprio l’imprenditore e proprietario dell’immobile, il dott. Fabio Sandrini, a toccare il punto caldo della serata, quello dell’accesso della sua proprietà ai caselettesi. “La disponibilità, da parte mia, affinché questo fabbricato ritorni ad essere utilizzato c’è sempre”, ha chiarito a inizio serata, suggerendo il campo da calcio, il belvedere “e perché no, anche le sale interne” come fruibili per iniziative come concerti o serate a beneficio della comunità, con l’aiuto di un eventuale gruppo di volontari che volessero impegnarsi nel progetto.

Sulla destinazione del castello in sé, invece, non ci sono state sorprese particolari. Al di là delle congetture tipiche di paese, che il gruppo Casa Molinari puntasse a creare un Senior Hotel era cosa nota. Per Senior Hotel s’intende una residenza in cui persone sole, tipicamente anziane, decidono di andare ad abitare per usufruire dei servizi comuni.

Articolo completo su La Valsusa del 25 ottobre.

Paola Bertolotto

© Riproduzione riservata