È stata approvata oggi, mercoledì 13 febbraio, in Consiglio Regionale, una mozione per chiedere alla Giunta di valutare tutte le alternative possibili riguardo al progetto della cassa di laminazione lungo la Dora sul territorio dei Comuni di Caselette, Alpignano, Rosta e Rivoli.

Afferma Daniele Valle, consigliere regionale del Partito Democratico, primo firmatario del documento per la valutazione di progettualità alternative alla realizzazione del cosiddetto “bacino di laminazione” della Dora Riparia: “Certamente è importante intervenire per la sicurezza di Torino e di tutti i territori esposti ai rischi di esondazione, ma allo stesso tempo è doveroso valutare ogni soluzione possibile per garantire un’adeguata suddivisione degli impatti e degli svantaggi fra tutti i territori e i soggetti coinvolti dall’intervento”.

Fino ad ora vi sono stati due incontri del tavolo tecnico tra tutti i soggetti coinvolti, compresa la Coldiretti, e un atto integrativo che ha stanziato 13 milioni per l’opera.

“L’assessore Balocco ci ha inoltre spiegato che con uno stanziamento di 6 milioni in più da parte del ministero dell’ambiente si potrebbero mettere immediatamente al sicuro le aree agricole. Chiediamo quindi al governo un intervento concreto con una cifra che per loro è davvero poco onerosa ma per noi può fare la differenza”, conclude il Consigliere Valle.

© Riproduzione riservata