C’è un pezzo di cuore a Sauze d’Oulx nel nuovo libro di Nick Evans che è uscito giovedì 30 settembre, edito da Pegasus. La vita di Nick Evans è stata spesa viaggiando e lavorando nell’esplorazione geofisica. E questa vita avventurosa in giro per il mondo l’ha descritta nel libro “Not such an ordinary life after all” scritto in inglese per il mercato mondiale. E c’è tanto di Sauze d’Oulx in questo racconto perché da 40 anni Nick è sposato con Lorella Poggio e Sauze è casa.

Il sindaco Mauro Meneguzzi plaude a questo nuovo libro: “Lorella e Nick sono grandi amici e hanno sempre Sauze nel cuore e vi tornavano appena potevano ed oggi hanno scelto di vivere tra noi. Siamo quindi molto contenti che Nick abbia deciso di dare alle stampe la sua avventurosa vita perché di cose ne ha fatte davvero tante in tutto il mondo. E siamo contenti che abbia riservato anche un posto a Sauze nel suo libro e di questo lo ringraziamo di cuore ed organizzeremo una presentazione del libro in occasione delle festività natalizie”.

Nick Evans racconta proprio il suo primo approccio con Sauze d’Oulx: “Più di quarant’anni fa, un gruppo di “technical experts” di  Hunting Surveys e Agip arrivò a Sauze d’Oulx con un elicottero Bell 212 della SEI (Servizi Elicotteristici Italiani). Facevo parte di quel gruppo ed avevo prima lavorato in Africa, Sud America e altri paesi in tutto il mondo, nel campo di Esplorazione Geofisica. Arrivai in Italia nel 1978, proprio nei giorni del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro e quindi in un periodo molto particolare. Al di là di quei primi giorni molto drammatici, per me questo progetto in Italia è stato una fase molto felice della mia vita, perché a Sauze d’Oulx ho incontrato la mia futura moglie Lorella e, dopo tre anni, ci siamo sposati proprio nella chiesa di San Giovanni a Sauze D’Oulx ed abbiamo fatto il pranzo a Capricorno”.

Nick Evans ha poi continuato a lavorare nel Terzo Mondo, dove le sue avventure sono continuate. Nel frattempo sua moglie Lorella ha studiato nel Regno Unito prendendo due lauree nel campo del servizio sanitario e ottenendo un ruolo importante nella struttura del National Health Service. Per 40 anni la loro vita è proseguita nel Regno Unito.

E arriviamo a questo libro che racconta la sua storia. Nick Evans ci spiega come è nata l’idea: “Nel 2017, durante una riunione di ex colleghi di Hunting Surveys, decidemmo di scrivere le storie personali di tanti episodi di ciascun membro della compagnia avvenuti in molti angoli diversi del mondo, prima che fossero dimenticate o perse. Anch’io ho contribuito a questo progetto, ma ho realizzato subito che avevo molto di più da scrivere e così è nata l’idea del libro. Per due anni, con le vecchie agende, foto e altre cose scritte tanti anni prima per immortalare incidenti e progetti, ho deciso così di scrivere la storia della mia vita”.

Una storia che inizia a Stratford on Avon dove nacque a soli 100 metri della casa di William Shakespeare e che ha portato Nick a frequentare la stessa scuola di Shakespeare, ovviamente 400 anni dopo. Il libro racconta di tanti incidenti in paesi civilizzati e pericolosi, storie della jungla, foreste, deserti e sul mare, come pure in volo su vecchi DC3, elicotteri e altri aerei. Ma il libro “Not such an ordinary life after all”, include anche episodi della sua vita privata, per esempio gare su circuito di macchine d’epoca, musica, sport e la passione per il rugby, sacrifici, pericoli e divertimento in misure uguali. Compresi i momenti belli vissuti a Sauze d’Oulx dove ora i coniugi Evans hanno scelto ora di vivere.

Il libro verrà presentato nelle festività natalizie all’interno del programma dei festeggiamenti del Comune di Sauze d’Oulx.

© Riproduzione riservata