La storia del paese sarà al centro di un incontro, organizzato dal Comune in collaborazione con CeRCA e Segusium, che ci sarà sabato 29 alle 18 nella Casa del Quartiere di Bruzolo (ex bocciofila). Il convegno, dal titolo “Migranti di lusso. I Grosso di Riva di Chieri tra Lyon e Bruzolo”, svelerà nuovi e inediti particolari sul periodo del Trattato e sulla famiglia che possedeva il Castello, nel giorno di S. Michele, suo patrono.

Detti alternativamente “di Riva”, “di Bruzolo”, “di San Giorio”, raramente “di Chianoc” (tutti loro feudi) e talvolta persino “di Carignano”, i Grosso sono in realtà una famiglia nobiliare piemontese poco studiata sinora, a dispetto della loro importanza negli ambiti politici ed economici dell’epoca.

Chi erano costoro, e che ruolo giocarono in Valle di Susa? Perché fu qui la sede del Trattato e di importanti incontri politici? A queste domande risponderà lo storico Luca Patria (CeRCA), che interverrà con Germano Bellicardi (Segusium) e Frédéric Ieva (Université Grenoble Alpes) come moderatore.

© Riproduzione riservata