Annata magra per la neve, almeno fino ad oggi, e temperature oltre le medie del periodo invernale.

Uno scenario per nulla amico degli “imprenditori della neve”, come i gestori della piccola stazione sciistica di Pian Neiretto, sopra Forno di Coazze.

La prima apertura stagionale, tardiva proprio per le condizioni meteo, è avvenuta nel weekend dell’Epifania, ma ha aperto solo la pista “baby”, l’unica delle tre dotata di cannoni sparaneve.

Da sabato prossimo, 12 gennaio, il “baby” sarà aperto tutti i giorni, anche in settimana.

Un’annata, questa, non paragonabile a quella dell’anno scorso, quando si era potuto sciare su tutte tre le piste già nel ponte dell’8 dicembre, come non avveniva da tempo, grazie ad un’abbondante nevicata.

“Prendiamo quello che viene, non possiamo fare altro – è la considerazione di Claudio Ruffino, amministratore della stazione sciistica – Avevamo già provato a preparare il baby in dicembre, ma le alte temperature avevano vanificato il lavoro. E purtroppo le previsioni non sono incoraggianti, non si vede neve all’orizzonte per adesso. Ma almeno il freddo ci permette di tenere aperta la pista più facile”.

Per rimanere informati, si può consultare il sito www.pianneiretto.it o la pagina Facebook.

© Riproduzione riservata