L’amministrazione comunale di Coazze vorrebbe intitolare la pista agrosilvopastorale che porta agli alpeggi del Sellery a Marina Lussiana, imprenditrice agricola mancata nel 2012, a 51 anni.

“Fu lei che per prima ebbe l’intuizione di far nascere un formaggio che porta il nome del nostro Comune, il Cevrin di Coazze, dalla quale sono nati il recupero della vacca Barà e la promozione di una filiera alimentare e turistica. La proposta è stata condivisa con i familiari e i componenti del consorzio, che si sono detti ben felici”.

Lo ha detto la vicesindaco Grazia Gerbi, nel consiglio comunale del 5 marzo.

Articolo su La Valsusa del 14 marzo.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata