Da lunedì 11 gennaio la pista agrosilvopastorale del vallone del Sellery è nuovamente aperta.

In seguito alla copiosa nevicata della scorsa settimana, infatti, la commissione locale valanghe aveva emanato un comunicato in cui evidenziava un rischio elevato, in base al quale l’amministrazione comunale di Coazze aveva vietato il transito in tutto il vallone.

Una nuova comunicazione, che permetteva la revoca del provvedimento, è poi arrivata in municipio lunedì scorso.

Un via libera che, unito al ritorno del Piemonte in zona gialla, ha permesso da martedì 12 la riapertura del rifugio Fontana Mura gestito da Fabrizio Marino e dalla moglie Claudia Fea, fino alle 18 con servizio pranzo e bar e mezze pensioni e fino a quando i decreti lo permetteranno.

Servizio su La Valsusa del 14 gennaio.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata