Se non si trova lavoro, non rimane che crearselo. È quanto hanno pensato Maura Artico e il compagno Fabrizio che hanno di recente aperto a Coazze, in borgata Ruffinera, un Bed&Breakfast, ribattezzato “La marmotta”.

In passato ho svolto diversi lavori, dalla commerciante all’assistenza anziani – spiega Maura –. Purtroppo nell’ultimo periodo, che si sa è duro per tutti, ho cercato ma non mi si è aperta nessuna porta. Fin quando, Fabrizio ha comprato un immobile alla Ruffinera, una borgata che piace molto ad entrambi, perché tranquilla, immersa nel verde della collina del castello, soleggiata e a pochi minuti dal centro paese. L’intenzione è andarci a vivere, ma nel frattempo ha ristrutturato la parte dell’edificio che è stato adibito a B&B e in cui lavoro”.

Due le unità affittabili, un monolocale con cucinino attrezzato e divano letto matrimoniale con balcone e terrazzino, e al piano sopra una camera con un letto matrimoniale e due letti a castello.

Domenica 28 febbraio si è tenuta una piccola festa d’inaugurazione, alla quale hanno preso parte anche l’onorevole Daniela Ruffino, il sindaco Paolo Allais e il presidente dell’Unione Alessandro Merletti.

Una scelta, quella di aprire una struttura ricettiva, che s’inserisce nel solco di una crescita del turismo di prossimità: complice la pandemia, l’anno scorso si è assistito alla riscoperta della montagna e dei piccoli paesi come Coazze. Prova ne è l’impennata di richieste di affitto di alloggi per brevi periodi arrivate nel periodo estivo all’indirizzo dell’ufficio turistico. “Auspichiamo che si ripeta il via vai di villeggianti ed escursionisti d’estate, ma l’auspicio che Coazze diventi una meta gettonata tutto l’anno – continua Maura –. Ha tutte le carte in regola, a partire dalla fitta rete di sentieri per ogni esigenza e l’aria buona”.

Intanto le prime richieste sono già arrivate.

I contatti si possono trovare sulla pagina Facebook B&B “La marmotta”.

Articolo su La Valsusa dell’11 marzo.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata