Penne nere e cappelli d’alpino, camicie azzurre e fazzolettoni scout, volontari senza uniformi o distintivi, giovani di oggi e di… ieri, qua e là anche qualche amministratore comunale. Oggi, sabato 27 novembre, i supermercati italiani – e quindi anche quelli valsusini e valsangonesi -non sono solo templi del consumismo ma centri di solidarietà: é tornata in grande stile e  “in presenza”  la  Giornata della Colletta Alimentare. Che poi è un modo concreto per stare vicino a quanti (e sono sempre di più) fanno fatica a tirare avanti perchè sono caduti in una condizione di povertà dopo gli anni della crisi e poi della pandemia. Così tanta gente ha ritirato la borsa che veniva consegnata dai volontari e, mentre faceva la spesa per la propria famiglia, ha provveduto ariempirla per aiutare le persone in difficoltà.

Anche La Valsusa era presente in alcuni punti per documentare la giornata e per informare sull’andamento dell’iniziativa. Iniziamo con alcuni contributi video e fotografici, rinviando al numero in uscita giovedì 2 dicembre per altre informazioni

 

© Riproduzione riservata