Eccoci oggi nello splendido borgo di Chateau Beaulard, località situata ai piedi della Grand Hoche molto frequentata, anche in questa stagione, soprattutto da escursionisti muniti di sci da alpinismo, ciaspole o anche solo di scarponcini da trekking.

Oggi purtroppo il museo della scuola è chiuso (causa Covid) ma Rita Frezet, Presidente dell’“Associazione Chateau”, mi accoglie per fare un passo indietro nella memoria. Con lei c’è anche Ines Chalier, la sua vice e, complice l’atmosfera natalizia sottolineata anche dalla presenza del presepe, le due donne iniziano a raccontarmi di come fosse il Natale ai tempi in cui loro erano bambine, nei primi anni ‘50.

Il racconto completo è su La Valsusa del 24 dicembre.

Angela Erta

© Riproduzione riservata