Sarà una lista a marchio Lega quella che scenderà in campo per sfidare Ombretta Bertolo il prossimo 26 maggio.

Il candidato è Paolo Farsella, 54 anni, artigiano nell’azienda di famiglia e con una certa esperienza politica alle spalle.

Dopo l’impegno come consigliere comunale a Moncenisio nel 2005 e in Comunità Montana Alta Valle è stato scelto in alcune commissioni di lavoro per il comune di Avigliana ed è stato poi presidente di Consepi all’autoporto di Susa tra il 2011 e il 2014.

Originario di Milanere per parte di madre, da circa sei anni ha lasciato Drubiaglio per tornare a vivere ai Pioppi con la compagna Simona Cerrina, già membro dell’attuale minoranza, e il figlioletto. La candidatura è stata presentata alla stampa mercoledì 10 alla presenza di Giovanni Rosso, segretario di zona della Lega e alcuni militanti del partito.

Le prime parole dell’aspirante sindaco hanno senz’altro dimostrato concretezza e obiettivi chiari: “Ho accettato di candidarmi perché ho una squadra unita e soprattutto preparata e di esperienza. Sono una persona pratica e veloce con una mentalità aziendale che penso vada applicata anche al Comune. Servono pragmatismo ed efficienza e abbiamo deciso di correre per vincere”.

Dell’attuale maggioranza critica una scarsa propensione al dialogo con le minoranze e il non aver avuto una visione globale e progettuale delle attività svolte: “Hanno fatto cose a spot grazie ai fondi accantonati dai precedenti amministratori”.

La lista di Farsella porterà il simbolo della Lega di Salvini: “Ma la nostra è una sezione moderata. Non siamo per la filosofia del no a tutto, qualsiasi proposta va valutata e discussa”, ha aggiunto il candidato. Su questioni care alla Lega come immigrazione e sicurezza, cosa ne pensa la lista almesina? “Le nostre idee sono in piena linea con quelle del partito. La sicurezza così come la viabilità e gli incentivi al commercio locale saranno le nostre priorità.” E sul Tav?:

“Sono stato sempre contrario –ha detto Farsella- ora invece mi ritengo possibilista. Arriva un momento in cui se una cosa va fatta, la si accetta e ci cerca di dialogare per trovare le migliori condizioni possibili per sobbarcarsela”.  Il programma è in fase di ultimazione così come la lista che manca ancora di un paio di elementi. Il gruppo della Bertolo è uscito con largo anticipo ma questo non spaventa Farsella: “Volevamo rendere pubblica la nostra candidatura proprio adesso, non ci siamo fatti mettere ansia dal tempo”. Con Farsella correranno sicuramente il consigliere uscente Simona Cerrina e Andrea Garnerone ma sugli altri nomi c’è ancora riserbo: “Avremo persone di esperienza e che sanno già amministrare ma anche alcuni giovani”. In attesa di programmi e nomi definitivi la campagna elettorale almesina si può dire entrata davvero nel vivo. Ora si può cominciare a giocare.

Anna Olivero

© Riproduzione riservata