Davvero la resistenza di fronte al Covid e alle restrizioni è messa a dura prova. Lo testimonia quando accaduto, in forma del tutto pacifica, questa mattina al mercato di Condove. Il sindaco Jacopo Suppo e l’assessore al commercio Riccardo Beltrame hanno incontrato una rappresentanza dei tanti ambulanti che non vendono generi alimentari che di solito trovo posto nel mercato settimanale ma che non possono allestire i loro banchi a causa del permanere della ‘zona rossa’.

Questa mattina, mercoledì 7 aprile, gli ambulanti “extralimentari” sono scesi in piazza non per lavorare ma per far sentire la loro voce: “Mi è sembrato doveroso essere al loro fianco – ha detto il sindaco Suppo. “Per questi lavoratori e per le loro famiglie si tratta di una situazione molto pesante; ormai da un anno lavorano a singhiozzo, con ristori spesso insufficienti o in ritardo, senza garanzie”.
“In questo anno – ha proseguito Suppo – abbiamo dimostrato come, nei piccoli mercati, si possano garantire tutte le misure di sicurezza necessarie, soprattutto con l’arrivo della bella stagione essendo questa una attività che si svolge all’aria aperta.Anche gli altri sindaci della valle sono stati messi a parte di questa protesta e, nelle prossime ore, chiederemo alle autorità regionali e nazionali la possibilità di far rientrare quanto prima in tutti i mercati questi lavoratori”.

© Riproduzione riservata