Raid vandalici di notte in cerca di emozioni forti e per non “morire di noia”.

I Carabinieri della stazione di Condove hanno identificato il gruppo di ragazzi che nella notte tra il 2 e il 3 febbraio ha colpito in diverse zone del paese.

Vetrine di negozi e bacheche dell’ANPI e FIDAS rotte, danneggiamenti e rigature su numerose autovetture in sosta, intrusione in garage privati, dove sono stati portati via estintori e oggetti poi utilizzati per spaccare le vetrine.

I Carabinieri, grazie alla visione delle telecamere di alcuni negozi, hanno identificato i cinque giovanissimi, tutti residenti a Condove. Tre di loro sono tre minorenni, mentre gli altri due hanno appena diciotto anni.

Numerosi cittadini avevano denunciato ai Carabinieri il danneggiamento delle loro autovetture (in un caso un furgone era stato addirittura aperto), mentre i responsabili della FIDAS e  dell’ANPI di Condove avevano denunciato il danneggiamento delle vetrine delle bacheche esposte nella piazza principale del paese.

Le immagini mostrano i ragazzi entrare nei garage, recuperare estintori e birilli giocattolo da un box privato e poi utilizzarli per vandalizzare il paese.

Adesso, i 5 dovranno rispondere di danneggiamento aggravato e furto.

© Riproduzione riservata