Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha appena annunciato la firma di un nuovo Dpcm in cui si prorogano le misure restrittive attualmente in vigore fino a domenica 3 maggio.

Con qualche allentamento: da martedì 14 aprile, infatti, potranno riaprire librerie, cartolibrerie e negozi di abbigliamento per neonati e bambini, nel rispetto delle regole che prevedono il distanziamento sociale e la sicurezza dei lavoratori che dovranno essere dotati di opportuni dpi.

Anche alcune industrie potranno riprendere a lavorare: quelle collegate alla filiera alimentare e alle industrie farmaceutiche.

Le attività di silvicoltura potranno ripartire sempre il 14 aprile.

I dati, per quanto ancora drammatici, sono più confortanti rispetto anche soltanto a qualche giorno fa e Conte non ha escluso che, se dovessero migliorare più rapidamente del previsto, la scadenza del 3 maggio possa essere anticipata.

Per ora, tuttavia, bisogna ancora stare a casa il più possibile e uscire soltanto se strettamente necessario: per fare la spesa, per motivi di salute e per comprovate esigenze lavorative.

© Riproduzione riservata