La distribuzione delle zecche nel Parco del Gran Bosco di Salbertrand: oggi se ne sa di più grazie ad un progetto condotto dal Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università degli Studi di Torino in collaborazione con il personale di vigilanza del Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand.

Nonostante i disagi provocati dalla pandemia, anche nel 2020 è così proseguito il progetto “Distribuzione geografica di zecche ixodidae e di agenti patogeni emergenti trasmessi da zecche in Alta Val di Susa”.

Un progetto che è finanziato dall’Università e anche grazie al 5×1000 raccolto per la Ricerca Scientifica dei Parchi Alpi Cozie e che proseguirà anche negli anni 2021 e 2022.

Servizio su La Valsusa del 28 gennaio.

Luca Giai

© Riproduzione riservata