È partita il 25 maggio l’indagine sulla sieroprevalenza dell’infezione da virus Sars-Cov-2 realizzata dal Ministero della Salute e dall’Istat.

Persegue l’obiettivo di capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Attraverso l’indagine, si otterranno informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione in Italia, in base ad un campione statistico che prevede l’osservazione di 150mila individui selezionati in base al sesso, all’età, alla regione di appartenenza e all’attività economica.

Questa indagine si realizza proponendo il test sierologico alle persone del campione, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, anche quella di Bussoleno.

Da lunedì 25 maggio, nella sede del Polo Logistico di via Cascina del Gallo, è stata allestita una sala call center dove un gruppo di volontari contattano le persone, le informano e prenotano il test.

Venerdì 29 c’è stata la visita del Presidente della CRI piemontese Vittorio Ferrero, e l’intervista da parte del Tg3. In merito, la sindaca Bruna Consolini ha commentato: “Come bussolenesi, siamo lieti di poter contribuire a questa ricerca che potrà avere risvolti importanti, mettendo a disposizione i locali del Polo e la disponibilità e le energie dei volontari”.

© Riproduzione riservata