Il Comune di Chiusa San Michele sostiene le famiglie con bambini che frequentano la scuola materna del paese, chiusa come tutti gli istituti a causa dell’emergenza Coronavirus.

Il Sindaco e la Giunta Comunale, in accordo e in concerto con il Consiglio di Amministrazione della Scuola dell’Infanzia di Chiusa di San Michele, si sono fatti carico del problema economico delle famiglie che, nel mese di marzo, si trovano a dover pagare la retta intera alla Scuola e, contemporaneamente, devono spesso sostenere spese aggiuntive, ad esempio per il supporto di baby sitter.

La Scuoladell’Infanzia andrà a scalare,sulla rata del mese di aprile le assenze del mese di marzo: 25 euro per ogni 5 giorni di assenza, così come prevede il Regolamento della Scuola.  Si tratterà di 125 euro per ogni bambino residente a Chiusa di  San Michele.

Peri bambini  iscritti alla Sezione Primavera, la detrazione sarà di 15 euro ogni 5 giorni di assenza per un totale di 75 euro.

Il Comune, per coprire la parte della retta di marzo che resterebbe comunque a carico alle famiglie, ha stanziato un contributo straordinario alla Scuola dell’Infanzia di 1.200 euro. Questo contributo verrà subito girato alle famiglie dei bambini residenti a Chiusa.

“L’intervento- spiega il sindaco di Fabrizio Borgesa –  mira a risolvere un problema legato all’emergenza, nell’auspicio che questa criticità possa risolversi in tempi ragionevoli.Valuteremo gli sviluppi della situazionesanitaria e saremo sempre attenti a non lasciare sole le famiglie, in spirito di solidarietà e supporto reciproco”.

© Riproduzione riservata