Sono poche le novità che ci aspetteranno a partire da lunedì 4 maggio, almeno stando alle anticipazioni che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dato circa il nuovo Dpcm che aprirà la cosiddetta “fase 2”.

Rimangono in vigore gli stessi limiti agli spostamenti, ma alle tre eccezioni già concesse (salute, comprovate esigenze lavorative e situazioni di necessità) si aggiungerà anche la possibilità di fare visita ai parenti stretti, senza organizzare tuttavia “party privati”.

Sarà consentito l’accesso ai parchi e ai giardini pubblici, salvo diverse disposizioni dei Comuni, purché siano fatte rispettare le distanze sociali.

Si potrà fare attività motoria all’aperto, anche a più di 200 metri da casa.

Riprenderanno le attività manifatturiere e il commercio all’ingrosso, mentre per il commercio al dettaglio bisognerà attendere ancora il 18 maggio. Parrucchieri, centri estetici e centri massaggi non potranno invece aprire prima del primo giugno.

Sempre dal 4 maggio, i ristoranti che fanno consegne a domicilio potranno aggiungere anche il servizio di asporto, a patto che non si creino assembramenti nei pressi dei locali e il cibo sia consumato a casa o in ufficio.

I funerali potranno essere celebrati alla presenza di 15 persone al massimo e possibilmente in spazi all’aperto e con i presenti muniti di mascherine. Nessuna data è stata indicata per quanto riguarda la ripresa di altre funzioni religiose.

Conte ha poi aggiunto che il Governo sta lavorando a un contenimento dei costi delle mascherine chirurgiche. Lo Stato dovrebbe rinunciare all’Iva e il prezzo calmierato delle semplici mascherine usa e getta non dovrebbe superare i 50 centesimi al pezzo.

È estremamente probabile che a scuola non si ritorni prima di settembre, anche se i previsti colloqui orali per gli esami di maturità si dovrebbero fare in presenza e non in teleconferenza.

Conte, infine, non ha chiarito, se cambierà il modello per l’autocertificazione, cosa che comunque è molto probabile, né ha più citato l’app che dovrebbe tracciare gli spostamenti e individuare il più in fretta possibile gli eventuali positivi.

Questo programma potrebbe subire dei cambiamenti qualora la curva dei contagi dovesse rialzarsi in maniera preoccupante.

 

© Riproduzione riservata