Don Romeo Zuppa, parroco di Sant’Ambrogio e Chiusa di San Michele, non essendo stato troppo bene, sabato e domenica non ha celebrato le messe. Ha però scritto l’omelia, letta da don Silvio Bertolo nella chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio, e da don Carlo Stefanazzi (vice Rettore della Sacra di San Michele) in quella di Chiusa di San Michele.

“Le mie sono state parole semplici. Questi giorni sono l’occasione per stare ancora più insieme, sentendoci come una sola famiglia”, dice don Romeo. “Siamo chiamati a percepire ancora di più la presenza del Signore come suggerisce il Salmo 91. In questi giorni è giusto e doveroso mettere in pratica i consigli e le direttive date dai medici, ma abbiamo un’arma in più contro il virus: è la preghiera”.

Don Roberto Bertolo, parroco di Vaie, nella preghiera dei fedeli ha invitato a pregare per i malati, per i medici, gli infermieri e per tutte le persone in prima linea nel combattere il virus

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata